Il cibo che conta

edotempia

In occasione di CONTACI, e per le successive attività annuali, il Fondo Edo Tempia organizza alcune cucine territoriali (Biella – Cossato) dove le famiglie saranno educate a preparare il menu proposto in ospedale come esempio di educazione e prevenzione.

Il Fondo Edo Tempia gestisce il servizio di ristorazione di CONTACI. Nell’ambito de ” Il Cibo che Conta” vengono inoltre esposti poster e proiettati filmati informativi e didattici su vari temi, dall’alimentazione (scelta dei prodotti/cibi/alimenti corretti, modi di cucinarli) al progetto ospedale-territorio, che intende porsi come punto di riferimento permanente per la formazione e l’educazione dei cittadini, in modo da rafforzare il rapporto con il territorio locale.

FONDO EDO TEMPIA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI

La Fondazione “Edo ed Elvo Tempia Valenta”, attiva fin dal 1981, svolge attività di informazione primaria attraverso numerosi veicoli di informazione quali la rivista “Le Foglie”, conferenze nei luoghi di lavoro e sul proprio sito internet.

 

Organizza corsi di educazione alla salute (nell’anno 2009 raggiunti 4.000 studenti) e per gli adulti propone corsi di psicologia per sconfiggere l’abitudine al fumo, corretta alimentazione, conoscenza dell’ambiente e proposte di attività fisica. Gratuitamente, grazie alla sinergia con numerosi medici specialisti, offre visite specialistiche di senologia, dermatologia, ginecologia, pneumologia, otorinolaringoiatria, cardiologia, urologia, alimentazione, fisiatria.

 

Gli ambulatori presentano, ad oggi, tre sedi fisse e due ambulatori mobili (camper riadattati ad ambulatorio medico provvisti di lettino, strumenti medico infermieristici, lavandino, spogliatoio bagno).

 

È fortemente impegnata nella realizzazione degli screening con l’ASL BI impegnando propri mezzi mobili attrezzati di mammografo o di lettino ginecologico che raggiungono i comuni delle provincie di Biella e di Vercelli offrendo a domicilio la possibilità di aderire all’invito, pagando propri tecnici di radiologia, infermieri per gli esami citologici cervico-vaginali, infermieri per la raccolta del sangue occulto nelle feci, infermieri per l’esecuzione in ospedale degli esami retto-colonscopici.

 

Dispone di un’équipe qualificata di psicologi e di un counsellor a disposizione di tutte le persone che vivono o hanno vissuto la malattia oncologica (malati, familiari, amici, operatori e volontari).

 

Nella ricerca trova il suo fiore all’occhiello grazie al laboratorio di Genomica Applicata finalizzato allo studio dei profili di espressione genica. I progetti in corso, grazie all’impegno di nove ricercatori specialisti in matematica, informatica, statistica, biologia molecolare, biologia applicata, chimica, riguardano melanoma, prostata, mammella, ovaio, tumori del distretto cervico-cefalico. Attualmente sostiene sette contratti di specializzazione di giovani medici in oncologia, pediatria, urologia, neurologia, otorinolaringoiatria.

Sostiene l’onere finanziario di due medici oncologi, ha consentito all’ASL di aprire il reparto di degenza di Oncologia Medica “Elvo Tempia”.

 

In occasione dell’evento Contaci e per le successive attività annuali si prevede di creare sul territorio almeno un paio di cucine territoriali (Biella – Cossato) ove vengono educate le famiglie a cucinare il menù proposto in ospedale. Durante l’intero anno solare verranno impiegate come scuola di educazione-prevenzione.

 

Il Fondo curerà la ristorazione nell’ambito del progetto Contaci – 19 e 20 marzo 2010 – preparando i pasti all’interno della cucina ospedaliera grazie alla partecipazione degli stagisti dell’Istituto Alberghiero e gestendo il servizio, sempre grazie alla collaborazione degli studenti, presso “Città Studi”, sede della mostra-convegno.

 

Nella stessa area destinata alla ristorazione verranno preparati poster e filmati informativi riguardanti il razionale della mensa, il modo di fare la spesa per saper scegliere gli alimenti idonei, il modo di cucinare, la letteratura che supporta questo sforzo, il progetto ospedale-territorio per la formazione/educazione che viene offerta ai cittadini in modo permanente e per rafforzare il rapporto con il territorio.